Discussion:
Fw: [Scuola] Fwd: [nexa] Agenzia per l'Italia Digitale :avviso per la partecipazione a tavolo di lavoro per la redazione delle linee guida ex 68 Cad su valutazione comparativa software negli enti pubblici scadenza 20 dicembre 2012
(too old to reply)
unknown
2012-12-06 09:16:52 UTC
Permalink
scusate il cross posting, ma mi sembra che questa mail, incrociata su
una lista della scuola (e che immagino non limitata ad essa), possa
interessare anche qui;
se ho sbagliato valutazione e/o immaginazione (e soprattutto se Ú già
passata e mi Ú sfuggita), chiedo venia :-)
giuliano;


Begin forwarded message:

Date: Thu, 6 Dec 2012 09:19:49 +0100
From: Eleonora Panto <eleonora.panto a gmail.com>
To: Software Libero nella Scuola <scuola a lists.linux.it>
Subject: [Scuola] Fwd: [nexa] Agenzia per l'Italia Digitale :avviso per la partecipazione a tavolo di lavoro per la redazione delle linee guida ex 68 Cad su valutazione comparativa software negli enti pubblici scadenza 20 dicembre 2012


Magari qui qualcuno ha le competenze giuste per partecipare


Eleonora Panto'
-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_
http://www.puntopanto.it
skype: epanto



-------- Messaggio originale -------- Oggetto: [nexa] Agenzia per l'Italia
Digitale :avviso per la partecipazione a tavolo di lavoro per la redazione
delle linee guida ex 68 Cad su valutazione comparativa software negli enti
pubblici scadenza 20 dicembre 2012 Data: Wed, 5 Dec 2012 22:01:34
+0100 Mittente:
Mauro Alovisio <mauro.alovisio a gmail.com> <mauro.alovisio a gmail.com> A: nexa
<nexa a server-nexa.polito.it> <nexa a server-nexa.polito.it>

Gent.me/mi segnalo avviso di interesse

Cordiali saluti da Torino

Mauro Alovisio

http://www.digitpa.gov.it/sites/default/files/notizie/avviso%20per%20linee%20guida%20su%20art%2068.pdf

*

Avviso per la partecipazione al tavolo di lavoro per la redazione di linee
guida

su “Criteri per valutazioni comparative ai sensi dell’art. 68 del CAD”
*

L’Agenzia per l’Italia Digitale sta predisponendo le modalità e i criteri
secondo i quali svolgere

la valutazione comparativa di cui al nuovo art. 68 del Codice
dell’Amministrazione Digitale, così

come modificato dall’art. 10 del decreto 22 giugno 2012 n. 83.

La nuova formulazione dell’art. 68 del CAD recita:

«
*Le pubbliche amministrazioni acquisiscono programmi informatici o parti di
essi a seguito di

una valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico tra le seguenti
soluzioni disponibili

sul mercato:

a) software sviluppato per conto della pubblica amministrazione;

b) riutilizzo di software o parti di esso sviluppati per conto della
pubblica amministrazione;

c) software libero o a codice sorgente aperto;

d) software combinazione delle precedenti soluzioni.

Solo quando la valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico
dimostri l’impossibilità di

accedere a soluzioni open source o già sviluppate all’interno della
pubblica amministrazione a

un prezzo inferiore, Ú consentita l’acquisizione di programmi informatici
di tipo proprietario

mediante ricorso a licenza d’uso.
La valutazione di cui al presente comma Ú effettuata

secondo le modalità e i criteri definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale
che, a richiesta

di soggetti interessati, esprime altresì parere circa il loro rispetto
*».

L’Agenzia per l’Italia Digitale intende aprire i lavori per la redazione
delle suddette linee guida

alla partecipazione di operatori di mercato ed esperti del settore.

PER QUESTI MOTIVI SI CHIEDE

ai soggetti interessati alla partecipazione, a titolo gratuito, al tavolo
di lavoro di far pervenire la

propria candidatura, esclusivamente via PEC all’indirizzo
pareri a pec.digitpa.gov.it, entro la

data ultima del 20 dicembre 2012.

I candidati dovranno evidenziare, nella domanda di partecipazione, il
proprio ruolo nel mercato

dell’ICT e in particolare in quello del software (es. fornitori,
consulenti, integratori), nonché le

proprie esperienze professionali. Costituirà titolo di preferenza rivestire
un ruolo di

rappresentanti di associazioni di categoria, o referenti di community del
software a codice

sorgente aperto.

L’Agenzia comporrà il tavolo di lavoro a propria discrezione, riservandosi
di procedere ad

audizioni di persone e categorie che, anche per questioni organizzative,
non sarà possibile

inserire all’interno del tavolo di lavoro.

Si prevede che il tavolo di lavoro si costituisca entro il 31 dicembre
2012, e che le attività dello

stesso si concludano entro aprile 2013. I risultati delle attività saranno
resi disponibili, nelle

sedi più opportune, per la raccolta di commenti e suggerimenti prima della
pubblicazione

definitiva.
unknown
2012-12-06 09:42:18 UTC
Permalink
Grazie del messaggio. Ho provato a candidarmi, ma:

Destinatario (pareri a pec.digitpa.gov.it) non ammesso

Questo scrivendo dal webmail di postacertificata.gov.it.
Mi ti pare ? Dovrebbero scrivere le linee guida sui criteri di
valutazione dei bandi per la creazione di tavoli di lavoro...

Metto in Cc l'indirizzo, sperando che fuori dalla trappola della
posta certficata le cose funzionino...

--strk;

http://strk.keybit.net
Post by unknown
scusate il cross posting, ma mi sembra che questa mail, incrociata su
una lista della scuola (e che immagino non limitata ad essa), possa
interessare anche qui;
se ho sbagliato valutazione e/o immaginazione (e soprattutto se Ú già
passata e mi Ú sfuggita), chiedo venia :-)
giuliano;
Date: Thu, 6 Dec 2012 09:19:49 +0100
From: Eleonora Panto <eleonora.panto a gmail.com>
To: Software Libero nella Scuola <scuola a lists.linux.it>
Subject: [Scuola] Fwd: [nexa] Agenzia per l'Italia Digitale :avviso per la partecipazione a tavolo di lavoro per la redazione delle linee guida ex 68 Cad su valutazione comparativa software negli enti pubblici scadenza 20 dicembre 2012
Magari qui qualcuno ha le competenze giuste per partecipare
Eleonora Panto'
-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_
http://www.puntopanto.it
skype: epanto
-------- Messaggio originale -------- Oggetto: [nexa] Agenzia per l'Italia
Digitale :avviso per la partecipazione a tavolo di lavoro per la redazione
delle linee guida ex 68 Cad su valutazione comparativa software negli enti
pubblici scadenza 20 dicembre 2012 Data: Wed, 5 Dec 2012 22:01:34
Mauro Alovisio <mauro.alovisio a gmail.com> <mauro.alovisio a gmail.com> A: nexa
<nexa a server-nexa.polito.it> <nexa a server-nexa.polito.it>
Gent.me/mi segnalo avviso di interesse
Cordiali saluti da Torino
Mauro Alovisio
http://www.digitpa.gov.it/sites/default/files/notizie/avviso%20per%20linee%20guida%20su%20art%2068.pdf
*
Avviso per la partecipazione al tavolo di lavoro per la redazione di linee
guida
su “Criteri per valutazioni comparative ai sensi dell’art. 68 del CAD”
*
L’Agenzia per l’Italia Digitale sta predisponendo le modalità e i criteri
secondo i quali svolgere
la valutazione comparativa di cui al nuovo art. 68 del Codice
dell’Amministrazione Digitale, così
come modificato dall’art. 10 del decreto 22 giugno 2012 n. 83.
«
*Le pubbliche amministrazioni acquisiscono programmi informatici o parti di
essi a seguito di
una valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico tra le seguenti
soluzioni disponibili
a) software sviluppato per conto della pubblica amministrazione;
b) riutilizzo di software o parti di esso sviluppati per conto della
pubblica amministrazione;
c) software libero o a codice sorgente aperto;
d) software combinazione delle precedenti soluzioni.
Solo quando la valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico
dimostri l’impossibilità di
accedere a soluzioni open source o già sviluppate all’interno della
pubblica amministrazione a
un prezzo inferiore, Ú consentita l’acquisizione di programmi informatici
di tipo proprietario
mediante ricorso a licenza d’uso.
La valutazione di cui al presente comma Ú effettuata
secondo le modalità e i criteri definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale
che, a richiesta
di soggetti interessati, esprime altresì parere circa il loro rispetto
*».
L’Agenzia per l’Italia Digitale intende aprire i lavori per la redazione
delle suddette linee guida
alla partecipazione di operatori di mercato ed esperti del settore.
PER QUESTI MOTIVI SI CHIEDE
ai soggetti interessati alla partecipazione, a titolo gratuito, al tavolo
di lavoro di far pervenire la
propria candidatura, esclusivamente via PEC all’indirizzo
pareri a pec.digitpa.gov.it, entro la
data ultima del 20 dicembre 2012.
I candidati dovranno evidenziare, nella domanda di partecipazione, il
proprio ruolo nel mercato
dell’ICT e in particolare in quello del software (es. fornitori,
consulenti, integratori), nonché le
proprie esperienze professionali. Costituirà titolo di preferenza rivestire
un ruolo di
rappresentanti di associazioni di categoria, o referenti di community del
software a codice
sorgente aperto.
L’Agenzia comporrà il tavolo di lavoro a propria discrezione, riservandosi
di procedere ad
audizioni di persone e categorie che, anche per questioni organizzative,
non sarà possibile
inserire all’interno del tavolo di lavoro.
Si prevede che il tavolo di lavoro si costituisca entro il 31 dicembre
2012, e che le attività dello
stesso si concludano entro aprile 2013. I risultati delle attività saranno
resi disponibili, nelle
sedi più opportune, per la raccolta di commenti e suggerimenti prima della
pubblicazione
definitiva.
_______________________________________________
Gfoss a lists.gfoss.it
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
630 iscritti al 1.12.2012
unknown
2012-12-06 11:55:35 UTC
Permalink
On Thu, 6 Dec 2012 10:42:18 +0100
Sandro Santilli <strk a keybit.net> wrote:

ciao Sandro :-)
Post by unknown
Destinatario (pareri a pec.digitpa.gov.it) non ammesso
Questo scrivendo dal webmail di postacertificata.gov.it.
Mi ti pare ? Dovrebbero scrivere le linee guida sui criteri di
valutazione dei bandi per la creazione di tavoli di lavoro...
Metto in Cc l'indirizzo, sperando che fuori dalla trappola della
posta certficata le cose funzionino...
non volermene, Sandro :-)) non ne so più del semplice postino che
recapita un pacco; perchÚ non ti metti in contatto con qualcuno della
lista scuola a lists.linux.it, lì qualcuno ne sa certamente di più (come
vedi il messaggio proveniva da Emanuela Pantò: forse lei Ú una buona
candidata per avere chiarimenti :-);
Post by unknown
--strk;
ciao,
giuliano;
unknown
2012-12-06 12:34:11 UTC
Permalink
Quando sono stato obbligato dall'ordine (ODG) a farmi la PEC in ossequio alla
legge, mi Ú stata rifiutata quella di gov.it in quanto può solo comunicare con
enti pubblici selezionando il destinatario da un preciso elenco. E' verosimile
pertanto che per comunicare con quell'indirizzo tu debba avere un'altra PEC
come quelle distribuite a basso costo (all'ODG gratuitamente) da molti
provider.
----Messaggio originale----
Da: strk a keybit.net
Data: 06/12/2012 10.42
A: "giuliano su Tiscali"<giulianc a tiscali.it>
Cc: <pareri a pec.digitpa.gov.it>, "lista Gfoss"<gfoss a lists.gfoss.it>
avviso per la partecipazione a tavolo di lavoro per la redazione delle linee
guida ex 68 Cad su valutazione comparativa software negli enti pubblici
scadenza 20 dicembre 2012
Destinatario (pareri a pec.digitpa.gov.it) non ammesso
Questo scrivendo dal webmail di postacertificata.gov.it.
Mi ti pare ? Dovrebbero scrivere le linee guida sui criteri di
valutazione dei bandi per la creazione di tavoli di lavoro...
Metto in Cc l'indirizzo, sperando che fuori dalla trappola della
posta certficata le cose funzionino...
--strk;
http://strk.keybit.net
Post by unknown
scusate il cross posting, ma mi sembra che questa mail, incrociata su
una lista della scuola (e che immagino non limitata ad essa), possa
interessare anche qui;
se ho sbagliato valutazione e/o immaginazione (e soprattutto se Ú già
passata e mi Ú sfuggita), chiedo venia :-)
giuliano;
Date: Thu, 6 Dec 2012 09:19:49 +0100
From: Eleonora Panto <eleonora.panto a gmail.com>
To: Software Libero nella Scuola <scuola a lists.linux.it>
Subject: [Scuola] Fwd: [nexa] Agenzia per l'Italia Digitale :avviso per la
partecipazione a tavolo di lavoro per la redazione delle linee guida ex 68 Cad
su valutazione comparativa software negli enti pubblici scadenza 20 dicembre
2012
Post by unknown
Magari qui qualcuno ha le competenze giuste per partecipare
Eleonora Panto'
-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_
http://www.puntopanto.it
skype: epanto
-------- Messaggio originale -------- Oggetto: [nexa] Agenzia per l'Italia
Digitale :avviso per la partecipazione a tavolo di lavoro per la redazione
delle linee guida ex 68 Cad su valutazione comparativa software negli enti
pubblici scadenza 20 dicembre 2012 Data: Wed, 5 Dec 2012 22:01:34
nexa
Post by unknown
<nexa a server-nexa.polito.it> <nexa a server-nexa.polito.it>
Gent.me/mi segnalo avviso di interesse
Cordiali saluti da Torino
Mauro Alovisio
http://www.digitpa.gov.it/sites/default/files/notizie/avviso%20per%20linee%
20guida%20su%20art%2068.pdf
Post by unknown
*
Avviso per la partecipazione al tavolo di lavoro per la redazione di linee
guida
su “Criteri per valutazioni comparative ai sensi dell’art. 68 del CAD”
*
L’Agenzia per l’Italia Digitale sta predisponendo le modalità e i criteri
secondo i quali svolgere
la valutazione comparativa di cui al nuovo art. 68 del Codice
dell’Amministrazione Digitale, così
come modificato dall’art. 10 del decreto 22 giugno 2012 n. 83.
«
*Le pubbliche amministrazioni acquisiscono programmi informatici o parti di
essi a seguito di
una valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico tra le seguenti
soluzioni disponibili
a) software sviluppato per conto della pubblica amministrazione;
b) riutilizzo di software o parti di esso sviluppati per conto della
pubblica amministrazione;
c) software libero o a codice sorgente aperto;
d) software combinazione delle precedenti soluzioni.
Solo quando la valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico
dimostri l’impossibilità di
accedere a soluzioni open source o già sviluppate all’interno della
pubblica amministrazione a
un prezzo inferiore, Ú consentita l’acquisizione di programmi informatici
di tipo proprietario
mediante ricorso a licenza d’uso.
La valutazione di cui al presente comma Ú effettuata
secondo le modalità e i criteri definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale
che, a richiesta
di soggetti interessati, esprime altresì parere circa il loro rispetto
*».
L’Agenzia per l’Italia Digitale intende aprire i lavori per la redazione
delle suddette linee guida
alla partecipazione di operatori di mercato ed esperti del settore.
PER QUESTI MOTIVI SI CHIEDE
ai soggetti interessati alla partecipazione, a titolo gratuito, al tavolo
di lavoro di far pervenire la
propria candidatura, esclusivamente via PEC all’indirizzo
pareri a pec.digitpa.gov.it, entro la
data ultima del 20 dicembre 2012.
I candidati dovranno evidenziare, nella domanda di partecipazione, il
proprio ruolo nel mercato
dell’ICT e in particolare in quello del software (es. fornitori,
consulenti, integratori), nonché le
proprie esperienze professionali. Costituirà titolo di preferenza rivestire
un ruolo di
rappresentanti di associazioni di categoria, o referenti di community del
software a codice
sorgente aperto.
L’Agenzia comporrà il tavolo di lavoro a propria discrezione, riservandosi
di procedere ad
audizioni di persone e categorie che, anche per questioni organizzative,
non sarà possibile
inserire all’interno del tavolo di lavoro.
Si prevede che il tavolo di lavoro si costituisca entro il 31 dicembre
2012, e che le attività dello
stesso si concludano entro aprile 2013. I risultati delle attività saranno
resi disponibili, nelle
sedi più opportune, per la raccolta di commenti e suggerimenti prima della
pubblicazione
definitiva.
_______________________________________________
Gfoss a lists.gfoss.it
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
dell'Associazione GFOSS.it.
Post by unknown
630 iscritti al 1.12.2012
_______________________________________________
Gfoss a lists.gfoss.it
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
dell'Associazione GFOSS.it.
630 iscritti al 1.12.2012
unknown
2012-12-06 14:58:15 UTC
Permalink
Post by unknown
Quando sono stato obbligato dall'ordine (ODG) a farmi la PEC in ossequio alla
legge, mi Ú stata rifiutata quella di gov.it in quanto può solo comunicare con
enti pubblici selezionando il destinatario da un preciso elenco. E' verosimile
pertanto che per comunicare con quell'indirizzo tu debba avere un'altra PEC
come quelle distribuite a basso costo (all'ODG gratuitamente) da molti
provider.
Gli ho scritto dall'indirizzo privato. E' assurdo dover pagare per comunicare
tramite email con l'amministrazione pubblica. Medioevo puro.

--strk;
unknown
2012-12-06 15:19:09 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Quando sono stato obbligato dall'ordine (ODG) a farmi la PEC in ossequio alla
legge, mi Ú stata rifiutata quella di gov.it in quanto può solo comunicare con
enti pubblici selezionando il destinatario da un preciso elenco. E' verosimile
pertanto che per comunicare con quell'indirizzo tu debba avere un'altra PEC
come quelle distribuite a basso costo (all'ODG gratuitamente) da molti
provider.
Gli ho scritto dall'indirizzo privato. E' assurdo dover pagare per comunicare
tramite email con l'amministrazione pubblica. Medioevo puro.
Qualche tempo fa l' INPS mi ha spedito una comunicazione per posta. Mi
si chideva di recarmi urgentemente presso i loro uffici per un
chiarimento entro una data che risaliva a 30 giorni prima la data di
spedizione della loro lettera. Per ulteriore complicazione avevano
spedito la comunicazione in via Angiolo omettendo sia il cognome del
signore a cui Ú intolata la via dove abito, sia il nuemro civico.
Ovviamente la comunicazione non Ú mai giunta a destinazione. Per
fortuna una copia era stata inviata a mia madre.
Io possedevo un indirizzo PEC emesso dall'INPS!
Quando gli h chiesto perchÚ non avessero utilizzato quel mezzo, piu
economico, rapido e certo per comunicare la sconsolata risposta
dell'impiegato fu " Noi non possiamo sapere che lei ha un indirizzo
PEC" :-(

Quando Kafka ha scritto Il Castello doveva essere in viaggio in Italia
e aveva qualche pratica con la nostra burocrazia. Non lo ha mai
terminato perchÚ si Ú perso nel riuscire a portarla a termine :-D

Scusate l'OT ma non ho resistito

Saluti
---------------------------------------------------
41.95581N 12.52854E


http://www.linkedin.com/in/stefanoiacovella

http://twitter.com/#!/Iacovellas
unknown
2012-12-06 15:41:21 UTC
Permalink
Post by unknown
Quando gli h chiesto perchÚ non avessero utilizzato quel mezzo, piu
economico, rapido e certo per comunicare la sconsolata risposta
dell'impiegato fu " Noi non possiamo sapere che lei ha un indirizzo
PEC" :-(
Sara' che il presidente dell'istituto e' troppo occupato con altri
impegni e non riesce a stare dietro a tutto ?

http://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Mastrapasqua#Elenco_degli_incarichi

Io sto aspettando da un'anno che mi diano una risposta in merito a
pagamenti effettuati da molti anni e mai riconosciuti a fronte di
cartelle esattoriali in cui mi si chiedono invece altri soldi (non dovuti).
Intanto il tempo passa, gli interessi crescono, e eventualmente equitalia
procede con fermi amministrativi.

Sara' che il presidente dell'istituto e' troppo impegnato a dirigere anche
la societa' di recupero crediti che guadagna su quelle cartelle, quelle
mancate comunicazioni, quegli errori ?

Da un'anno sto facendo analisi dei dati che _SONO_IN_POSSESSO_
dell'Agenzia delle Entrate ma _NON_SONO_CORRETTAMENTE_ analizzati dai
software proprietari di cui queste due istituzioni si dotano.
E ogni tot settimane trovo un'altro errore, altri soldi pagati e non dovuti.



Off-topic ? Solo in parte. Non ha nulla di geomatico, ma a TANTO di
informazione libera, di software libero, di dati liberi. Trasparenza.

Proviamo ad uscire dal medioevo entro il 2020 ?

--strk;

unknown
2012-12-06 15:07:22 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Quando sono stato obbligato dall'ordine (ODG) a farmi la PEC in ossequio alla
legge, mi Ú stata rifiutata quella di gov.it in quanto può solo comunicare con
enti pubblici selezionando il destinatario da un preciso elenco. E' verosimile
pertanto che per comunicare con quell'indirizzo tu debba avere un'altra PEC
come quelle distribuite a basso costo (all'ODG gratuitamente) da molti
provider.
Gli ho scritto dall'indirizzo privato. E' assurdo dover pagare per comunicare
tramite email con l'amministrazione pubblica. Medioevo puro.
Ah il fascino del medioevo.
Gli interscambi erano ridotti all'essenziale.

Cosa portate , dove andate, si ma chi siete, ... un fiorino. :))
--
-----------------
Andrea Peri
. . . . . . . . .
qwerty àÚìòù
-----------------
unknown
2012-12-06 15:09:41 UTC
Permalink
Post by unknown
Gli ho scritto dall'indirizzo privato. E' assurdo dover pagare per comunicare
tramite email con l'amministrazione pubblica. Medioevo puro.
--strk;
Beh, QUELLA amministrazione pubblica, perché in media le altre sono
nell'elenco ammesso da gov.it
Noi ci siamo ad esempio !!
Siamo molto OT, mi rendo conto, comunque ci sono siti che offrono pec gratis
di tipo privato, ad esempio l'ACI.
FINE OT
Continue reading on narkive:
Loading...