Discussion:
Il PCN non finisce mai di "stupirmi"
(too old to reply)
unknown
2010-06-15 09:42:01 UTC
Permalink
Ciao a tutti,
molti di voi penso siano al corrente di quanto sta accadendo all'interno
della comunità di OpenStreetMap Italiana e Ministero dell'Ambiente
attraverso il Portale Cartografico Nazionale (in fondo a questa email
riporto un piccolo riassunto cronologico).
L'ultima novità e' che l'accesso ai servizi cartografici sembra essere
ristretta solo a determinati software
(http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/2010-June/016560.html)
basandosi sulla stringa di user-agent con cui questi si presentano al
server.
Scopro cosi' che il PCN offre anche una serie di applicazioni sotto il
nome di AdbToolbox
http://www.pcn.minambiente.it/pcn/adbtoolbox.php?lan=it
Di queste applicazioni sono disponibili i codici sorgenti
(ultimo riquadro della colonna di destra della pagina sopra indicata).
Scaricando i sorgenti si scopre essere tutto software java derivato da
applicazioni GIS libere spesso rilasciate con licenza GPL.
In particolare si tratta di software come OpenJump (licenza GPL -
http://www.openjump.org/ ) e Java Topology Suite (
http://www.vividsolutions.com/jts/jtshome.htm - LGPL) più molti altri
pacchetti che dovrei investigare meglio.
Il software e' sviluppato dall'azienda betastudio.it
La distribuzione dei codici sorgenti non e' proprio a regola d'arte: si
tratta di file .zip che contengono i sorgenti .java divisi secondo la
corretta logica dei packages che il linguaggio impone, _privi_ di
qualche file di progetto che ne permetta la ricompilazione e - in
particolare - di una documentazione e del tipo di _licenza_.
Alcune directory sono vuote, ma si tratta di quelle delle librerie
libere su cui l'applicazione si appoggia.
Cercando di capire qualcosa sulla licenza ho aperto i sorgenti cercando
qualche informazione in piu' (mi aspettavo il classico header in cui si
informa sulla licenza).
... non ho trovato nulla a riguardo ...
Ora la mia domanda e': accusare di violazione di licenza e' forse
esagerato, ma chiedere qualche delucidazione penso mi sia concesso.
Voi cosa ne pensate?



[RIASSUNTO PCN e OSM]
Facendo un breve riassunto:
- 04/05/2010
Simone Cortesi - OSM Foundation ottiene una risposta da parte del
Ministero dell'Ambiente che da il permesso di ricalcare le ortofoto
trasmesse attraverso protocollo WMS all'interno di OSM.
* annuncio di Simone
http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/2010-May/015526.html
* lettera inviata dal ministero

Loading Image...

- 06/05/2010
Diego Guidotti, per venire incontro all'esigenza di poter fare il
ricalco anche con un software molto usato dalla comunita' degli utenti
OSM (Potlatch), mette in piedi un servizio (un TMS) utile allo scopo
http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/2010-May/015624.html

- 26/05/2010
Diego informa di non usare piu' il servizio che aveva creato 20 giorni prima
http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/2010-May/016049.html

- 27/05/2010
Simone Cortesi inoltra una email di Salvatore Costabile, referente del
portale cartografico, che da delle spiegazioni in merito
http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/2010-May/016149.html
La comunita' si infiamma per alcune affermazioni (invito a leggere i
vari thread), e si da regola di utilizzare solo JOSM (l'altro software
utilizzato dagli utenti OSM che permette di utilizzare direttamente il WMS)

- 05/06/2010
Alessandro Pozzato informa che non riesce piu' a collegarsi al server
WMS del PCN
http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/2010-June/016288.html
Il problema e' che l'indirizzo ip viene bannato, a seguito molti altri
utenti hanno lo stesso problema.

- 13/06/2010
Erik Artaz informa che con software utili ad accedere al server WMS,
tutto funziona
http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/2010-June/016559.html
successivamente scopre che il problema sembra essere legato allo
user-agent con cui josm si presenta
http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/2010-June/016560.html
Viene da supporre che la rete del PCN decide di bannare tutti i client
che fanno richieste al WMS con uno user-agent diverso da quelli da loro
supportati fra cui un loro software.
unknown
2010-06-15 09:56:43 UTC
Permalink
Viene da supporre che la rete del PCN decide di bannare tutti i client che
fanno richieste al WMS con uno user-agent diverso da quelli da loro
supportati fra cui un loro software.
questo non è ancora chiaro. Stiamo preparando una lettera come
comunità OSM in cui chiediamo chiarimenti. Vi prego di coordinare
possibili iniziative.

Ciao,

Stefano
unknown
2010-06-15 10:09:33 UTC
Permalink
Post by unknown
Viene da supporre che la rete del PCN decide di bannare tutti i client che
fanno richieste al WMS con uno user-agent diverso da quelli da loro
supportati fra cui un loro software.
questo non è ancora chiaro.
Concordo, non a caso ho scritto "Viene da supporre"
Post by unknown
Stiamo preparando una lettera come
comunità OSM in cui chiediamo chiarimenti.
Qui la lettera
http://wiki.openstreetmap.org/wiki/Lettera_PCN
Post by unknown
Vi prego di coordinare possibili iniziative.
unknown
2010-06-15 10:06:07 UTC
Permalink
Ora la mia domanda e': accusare di violazione di licenza e' forse esagerato,
ma chiedere qualche delucidazione penso mi sia concesso.
Voi cosa ne pensate?
io sono favorevole a lettera congiunta gfoss/assoli o anche
direttamente di un avvocato per chiedere maggiori informazioni!

ciao
Luca
unknown
2010-06-15 10:11:47 UTC
Permalink
Post by unknown
io sono favorevole a lettera congiunta gfoss/assoli o anche
direttamente di un avvocato per chiedere maggiori informazioni!
Penso che una lettera in cui si suggerisce quale dovrebbe essere la
giusta forma di licenziamento sia la cosa migliore.
unknown
2010-06-15 10:15:21 UTC
Permalink
Post by unknown
io sono favorevole a lettera congiunta gfoss/assoli o anche
direttamente di un avvocato per chiedere maggiori informazioni!
Penso che una lettera in cui si suggerisce quale dovrebbe essere la giusta
forma di licenziamento sia la cosa migliore.
era quello che speravo venisse fuori dal consiglio direttivo che GFOSS
ha fatto qualche giorno fa ...



Ciao,

Stefano
unknown
2010-06-15 10:18:21 UTC
Permalink
Sarete sicuramente a conoscenza di questa precisazione di Simone
Cortesi, a valle della sua segnalazione riguardo la risposta ricevuta
dal PCN [1]

http://www.mail-archive.com/talk-it a openstreetmap.org/msg14341.html

Io avevo già espresso perplessità riguardo ([mio commento su TANTO
[2]) la congruenza con il copyright indicato dal PCN.
Il server GFOSS è bannato dal PCN fino a data da destinarsi...

giovanni


[1] http://wiki.openstreetmap.org/w/images/f/fe/ITALY_Auth_portale_cartografico_nazionale.png
[2] http://blog.spaziogis.it/2010/05/04/il-portale-cartografico-nazionale-autorizza-a-ritracciare-le-ortofoto-su-openstreetmap/
Post by unknown
io sono favorevole a lettera congiunta gfoss/assoli o anche
direttamente di un avvocato per chiedere maggiori informazioni!
Penso che una lettera in cui si suggerisce quale dovrebbe essere la giusta
forma di licenziamento sia la cosa migliore.
_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
Gfoss a faunalia.it
http://lists.faunalia.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
440 iscritti al 15.3.2010
unknown
2010-06-15 10:24:51 UTC
Permalink
Post by unknown
Sarete sicuramente a conoscenza di questa precisazione di Simone
Cortesi, a valle della sua segnalazione riguardo la risposta ricevuta
dal PCN [1]
mmm ...
Recito il "mea culpa" per aver aggiunto anche la storia di OSM e PCN.
Vediamo pero' di non mescolare le cose: il problema che io voglio
evidenziare non e' l'accesso al servizio del WMS ma il fatto che il PCN
distribuisca un software con tanti di sorgenti senza una licenza chiara
e che si collegano ad altri software le cui licenza impongono alcuni
obblighi.

Ho raccontato il percorso fatto da OSM solo perche' quello mi ha portato
a dare una occhiata ai sorgenti dei tool che il PCN offre.

Tutto qui.
Sono solo dell'idea che basterebbe suggerire loro la giusta forma con
cui questi sorgenti dovrebbe essere distribuiti.
unknown
2010-06-15 10:27:55 UTC
Permalink
Sono solo dell'idea che basterebbe suggerire loro la giusta forma con cui
questi sorgenti dovrebbe essere distribuiti.
Su questo siamo d'accordo. E potremmo mandargli un'indicazione...

Riguardo il filtro su user-agent, il blocco a gfoss, ecc. c'è solo da
attendere. So che di esprimere un parere non condiviso, ma comprendo
la scelta fatta dal PCN, visto che si sono ritrovati i server all'orlo
del collasso!

Giovanni
unknown
2010-06-15 10:47:45 UTC
Permalink
So che di esprimere un parere non condiviso, ma comprendo la
scelta fatta dal PCN, visto che si sono ritrovati i server
all'orlo del collasso!
Non solo non condivido il parere, ma è falso che i loro server
siano stati sull'orlo del collasso.

Un responsabile del PCN afferma [1] che il traffico WMS non ha
mai occupato più del 10% della banda a disposizione e che il
carico sulle CPU non ha mai superato il 25%.
Riguardo il filtro su user-agent, il blocco a gfoss, ecc. c'è
solo da attendere.
Attendere cosa? Hai delle informazioni a riguardo che noi non
sappiamo?

[1] http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/2010-May/016149.html
--
Niccolo Rigacci
Firenze - Italy
unknown
2010-06-15 11:06:19 UTC
Permalink
Post by unknown
Non solo non condivido il parere, ma è falso che i loro server
siano stati sull'orlo del collasso.
Non mi intendo di sistema di sicurezza, quindi posso immaginare
esistano altri mezzi per bloccare bot. Avevo avuto notizia di un
notevole traffico i giorni seguenti la notizia, da cui la decisione di
moderare gli accessi. Se non ci fossero stati rischi sulla stabilità
del sistema non vedo perché avrebbero dovuto blindarlo... Certo,
malignamente, si possono ipotizzare altri motivi, ma ciò sarebbe
incongruente rispetto alla lettere di risposta ricevuta da Simone
Cortesi.
Non intendo cmq costruire castelli in aria, percui mi fermo qua.
Post by unknown
Attendere cosa? Hai delle informazioni a riguardo che noi non
sappiamo?
Non ho nessuna informazione più di voi. Attendo solo delucidazioni
sulle questioni del copyright, come ho chiesto a suo tempo a Simone, e
sulle politiche di accesso. Visto però che il server è stato bannato,
fino a data da destinarsi, immagino che il direttivo gfoss stia già
chiedendo chiarimenti, in privato, al riguardo...

Giovanni
unknown
2010-06-15 11:12:54 UTC
Permalink
Post by unknown
Non ho nessuna informazione più di voi. Attendo solo delucidazioni
sulle questioni del copyright, come ho chiesto a suo tempo a Simone, e
sulle politiche di accesso. Visto però che il server è stato bannato,
fino a data da destinarsi, immagino che il direttivo gfoss stia già
chiedendo chiarimenti, in privato, al riguardo...
perché in privato ? è una questione che riguarda anche e soprattutto
la comunità di OSM, spero che iniziative di questo tipo vengano prese
in modo trasparente.


Ciao,

Stefano
unknown
2010-06-15 11:17:14 UTC
Permalink
On Tue, 15 Jun 2010 13:12:54 +0200, Stefano Salvador
Post by unknown
perché in privato ? è una questione che riguarda anche e soprattutto
la comunità di OSM, spero che iniziative di questo tipo vengano prese
in modo trasparente.
GFOSS.it e' un'associazione libera e pubblica, quindi di privato non se ne
parla.
Quanto alle forme piu' opportune per muoversi, sono i soci e il consiglio
direttivo che le determinano, com'e' ovvio.
Ergo, iscrivetevi, fate solo bene.
Saluti.
--
http://faunalia.it/pc
unknown
2010-06-15 11:29:12 UTC
Permalink
Signori, ma siamo sempre sul piede dello scontro!
In privato nel senso che, come rappresentanti della comunità GFOSS,
per la questione del blocco dei server gfoss
la forma migliore sarebbe inviare una lettera al PCN in questa veste.
Poi, sulle questione politiche di accesso e copyright in generale ben
venga l'unione delle forze (OSM, GFOSS, ASSOLI).

Comunque, mi astengo da altri commenti...
Post by unknown
On Tue, 15 Jun 2010 13:12:54 +0200, Stefano Salvador
Post by unknown
perché in privato ? è una questione che riguarda anche e soprattutto
la comunità di OSM, spero che iniziative di questo tipo vengano prese
in modo trasparente.
GFOSS.it e' un'associazione libera e pubblica, quindi di privato non se ne
parla.
Quanto alle forme piu' opportune per muoversi, sono i soci e il consiglio
direttivo che le determinano, com'e' ovvio.
Ergo, iscrivetevi, fate solo bene.
Saluti.
--
http://faunalia.it/pc
_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
Gfoss a faunalia.it
http://lists.faunalia.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
440 iscritti al 15.3.2010
unknown
2010-06-15 11:31:54 UTC
Permalink
On Tue, 15 Jun 2010 13:29:12 +0200, "G. Allegri" <giohappy at gmail.com>
Post by unknown
Signori, ma siamo sempre sul piede dello scontro!
Nessuno scontro, figuriamoci!
Scrivere sempre di fretta, dato che il tempo e' una risorsa scarsa, porta a
fraintendimenti.
Ripeto: nessuno scontro, solo un chiarimento ed un invito per tutti ad una
piu' vasta partecipazione.
Salutoni.
--
http://faunalia.it/pc
unknown
2010-06-15 12:19:44 UTC
Permalink
Post by unknown
io sono favorevole a lettera congiunta gfoss/assoli o anche
direttamente di un avvocato per chiedere maggiori informazioni!
Dopo essermi installato wine ho lanciato il setup install di AdB-ToolBox
e, con gioia, la prima schermata che mi appare dopo il benvenuto da
parte dell'installer, e' quella che mi invita ad accettare la licenza
d'uso che e' ... la GPL 2 :)

In ogni caso sarebbe da chiedere, con la giusta cortesia di rendere
questa cosa piu' trasparente anche per gli utenti non windows ed anche
nel modo con cui distribuiscono i sorgenti.
unknown
2010-06-15 12:44:40 UTC
Permalink
This post might be inappropriate. Click to display it.
unknown
2010-06-15 14:14:05 UTC
Permalink
Post by unknown
Chiedo scusa per il falso allarme.
Dietro mio invito Maurizio Napolitano ha fatto
una più attenta ricognizione su AdB-toolbox:
complementi, perchè Maurizio è stato veramente
solerte e velocissimo :-)

a ma pare che la vicenda si riduca a poca cosa:
tuttavia rimangono un paio di punti abbastanza "dubbi"
provo a riassumere a beneficio di tutti.


a) MinAmbiente ha realizzato una serie di tools
[Java] partendo da una variegata panoplia di
svariati packages open source. la URL è questa:
http://www.pcn.minambiente.it/PCN/adbtoolbox.php?lan=it

b) come potete vedere, sulla home page non vi
è cenno del fatto che si tratta di SW o.s.:
solo quando si installa l'eseguibile appare un
messaggio che avverte che è rilasciato sotto GPLv2

c) per installare il sw [windows only], occorre registrarsi
e quindi generare un codice di attivazione.

d) i sorgenti parrebbero disponibili, anche se
in modo abbastanza "strampalato": secondo
Maurizio l'installer WinOz contiene un README,
in fondo al quale è scritto:

-------
Questo software viene distribuito con licenza GPL 2.
(Il testo integrale della GPL, in inglese, è disponibile a questo
indirizzo internet http://www.gnu.org/licenses/gpl-2.0.html).
In conformità a questo tipo di licenza chi volesse una copia dei
codici sorgenti, può richiederli contattando il
Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
tramite il seguente indirizzo e-mail: pcn a minambiente.it
--------

d) alcuni dei src sviluppati ad hoc non riportano
in testa il classico 'boilerplate' con le clausole
di licenza
e) parrebbe che nella distribuzione src manchino
del tutto i file di build, le note relative alle
dipendenze, alla licenza etc etc

================

mie personali valutazioni:

- l'impressione generale è che si tratta di una
distribuzione fatta in modo poco professionale,
probabilmente da parte di chi è assolutamente
a digiuno di usi e costumi vigenti nel mondo o.s.
ma mi sembra di vedere in tutto questo della
"sana ignoranza ruspante", piuttosto che della
"malafede dolosa".

- non saprei dire se richiedere una registrazione ed un
codice di attivazione sia compatibile con la GPLv2
a lume di naso pare una bestialità enorme ... ma
gradirei un parere "legalmente motivato" sul punto

- rendere disponibili gli eseguibili solo per WinOz
è sicuramente "antipatico", ma non implica nessuna
violazione: la GPL impone di distribuire il codice
sorgente, ma non impone nessun obbligo per quanto
riguarda gli eseguibili.

- rilasciare il codice sorgente previa richiesta via
mail è sicuramente "roba da far ridere i polli".
ma se poi effettivamente li danno a tutti coloro
che ne fanno richiesta ... non mi pare che la
GPL impone modalità specifiche sul "come"
rendere pubblicamente disponibili i sorgenti


insomma, sono graditi ulteriori pareri da parte di
chi sicuramente ne capisce più di me

Ciao Sandro
unknown
2010-06-23 10:16:24 UTC
Permalink
Post by unknown
d) i sorgenti parrebbero disponibili, anche se
in modo abbastanza "strampalato": secondo
Maurizio l'installer WinOz contiene un README,
La GPL *2* peraltro non impone che faccia parte integrante
della distribuzione anche il set di script per il building.

Se a questo aggiungiamo la 'curiosa' abitudine di diversi
progetti java di non distribuire gli script di build per
Ant (forse confidando nel fatto che chi sviluppa metta
in piedi il tutto da solo sotto Eclipse?) ecco spiegato
l'arcano...
--
Francesco P. Lovergine
unknown
2011-04-21 11:56:14 UTC
Permalink
Ciao,

(salutyi dai gvSIG days, Udine)

update su ADB Toolbox:
http://www.pcn.minambiente.it/pcn/adbtoolbox.php?lan=it
-> Codici sorgenti

Markus
unknown
2011-04-21 16:10:04 UTC
Permalink
Post by unknown
Ciao,
(salutyi dai gvSIG days, Udine)
http://www.pcn.minambiente.it/pcn/adbtoolbox.php?lan=it
-> Codici sorgenti
mmm
in realtá i codici sorgenti erano già disponibili anche se distribuiti
in maniera un pò grezza.
In pratica uno zip con dentro i file .java
Inoltre, il programma, installandolo su windows (l'ho lanciato con wine)
propone di accettare la licenza GPL.
Si tratta di un personalizzazione di OpenJump

Grazie comunque dell'informazione :)
unknown
2011-04-22 08:20:52 UTC
Permalink
This post might be inappropriate. Click to display it.
unknown
2011-04-22 15:45:03 UTC
Permalink
Post by unknown
b) per di più monopiattaforma: anche se Ú
java, il main-core di molti algoritmi in
effetti Ú stato implementato in C/C++ per
motivi di efficienza.
curiosa scelta architetturale: per oscuri
motivi tecnici i binari C/C++ sono disponibili
esclusivamente come DLL per WinOz, e (pare ...)
fare un porting su Linux/GCC etc sembra
poco realistico e/o molto difficile
[in quanto sviluppatore C, evito volutamente
qualsiasi commento tecnico in merito ...]
Non ho capito: le oscure librerie in questione hanno o non hanno
i sorgenti? E come si sposa tutto ciò con la licenza GPL?
--
Francesco P. Lovergine
unknown
2011-04-22 16:42:36 UTC
Permalink
Markus, Sandro, Ho bevuto io o la pagina

http://www.pcn.minambiente.it/pcn/adbtoolbox.php?lan=it

di oggi Ú COMPLETAMENTE diversa da quella ch abbiamo visto insieme a Udine?

E il download dei sorgenti non Ú più visibile

amefad
unknown
2011-04-22 17:32:29 UTC
Permalink
Post by unknown
Markus, Sandro, Ho bevuto io o la pagina
http://www.pcn.minambiente.it/pcn/adbtoolbox.php?lan=it
di oggi Ú COMPLETAMENTE diversa da quella ch abbiamo visto insieme a Udine?
E il download dei sorgenti non Ú più visibile
Io i sorgenti li vedo
Questa e' quella di 5 gg fa (cache di google) se può servire

http://webcache.googleusercontent.com/search?oe=UTF-8&hl=en&q=cache:Pc_-ZKA7N7YJ:www.pcn.minambiente.it/pcn/adbtoolbox.php?lan%3Dit

Ciao
P
unknown
2011-04-22 17:56:34 UTC
Permalink
Post by unknown
Markus, Sandro, Ho bevuto io o la pagina
http://www.pcn.minambiente.it/pcn/adbtoolbox.php?lan=it
di oggi Ú COMPLETAMENTE diversa da quella ch abbiamo visto insieme a Udine?
E il download dei sorgenti non Ú più visibile
In fondo a destra... ci sono.
Nel file della toolbox pero' non
ci sono ne licenza ne autori etc...

Ciao
markus
unknown
2011-04-22 18:36:10 UTC
Permalink
Post by unknown
Nel file della toolbox pero' non
ci sono ne licenza ne autori etc...
se Ú per quello nei sorgenti Java ci si
trova di tutto un po':

a) sorgenti OpenJump con tanto di regolare
disclaimer in testata (boilerplate)

b) sorgenti Deegree identificabili sempre
dal boilerplate

c) sorgenti con boilerplate scarno scarno,
ma riconducibili a Vivid Solutions
(i produttori della ben nota JTS)

d) infine il "valore aggiunto" vero e proprio:
nessun boilerplate, nessun disclaimer,
nulla di nulla.
per vaghi indizi pare di capire che comunque
il produttore dovrebbe essere (forse ...)
Beta Studio.
immagino che si tratti di questa azienda:
http://www.betastudio.eu/EN/Societa/ProfiloG.asp

insomma, più o meno si tratta di un centone di roba
presa qua e la (tutta genuinamente GPL / LGPL), più
qualche sorgente probabilmente originale ma di origine
non tracciabile, se non facendo i salti mortali alla
Sherlock Holmes.

ciao Sandro

unknown
2011-04-22 16:53:54 UTC
Permalink
Post by unknown
Non ho capito: le oscure librerie in questione hanno o non hanno
i sorgenti? E come si sposa tutto ciò con la licenza GPL?
ho dato un'occhiata ultra veloce ai sources Java:
le "oscure" librerie binarie di cui stiamo parlando
si chiamano ...






............ suspence .........













GDAL (magari qualcuno le conosce già, forse, chissà) :-P

ciao Sandro

p.s. Buona Pasqua a tutta la lista
unknown
2010-06-15 15:00:10 UTC
Permalink
Come membro della comunità Openjump e "persona informata sui fatti" vorrei aggiungere alcuni dati:

a) Come indicato da licenza, AdbToolbox deriva da Openjump, infatti, copiando i plugin di AdbToolbox nella cartella corrispondente di Openjump, questi funzionano al 95%, ad eccezione di alcuni variazioni effettuate dal team di sviluppo. Per chi volesse utilizare le novità di Adbtoolbox, senza registrarsi e senza codice, basta copiare tutti i files dalla cartella EXT, almeno fino alla versione 1.4.
Non vi sarebbero divieti o limitazioni dalla licenza GPL nel copiare i vari plugin per l'uso (la licenza del software maggiore - Openjump - è preponderante su quella dei plugin - di Adbtoolbox-, mi pare)

b) Da quello che so i plugins di AdbToolbox sono stati programmati direttamente in ambiente windows (fortran). Gli sviluppatori tempo fa hanno preso contatto con la comunità di Openjump per "portare" i plugin in java, per avere librerie uniche per i vari OS, in sintonia con le specifiche di Openjump. Il proesso non è facile.
Inoltre la scelta iniziale degli sviluppatori di AdbToolbox di programmare interamente in Italiano ha creato e crea problemi all'interno della comunità Openjump per la diffusione di tali plugins e, consegunetemente, per un lavoro di porting accelerato

c) tempo fa ci ponemmo il problema (Openjump comunity) se fosse lecita la richiesta di un codice di attivazione per un software GPLv2, la risposta fu che era lecito anche se poco elegante. Varrebbe la pena indagare di nuovo su questo punto.

Saluti

Giuseppe Aruta
Da: a.furieri a lqt.it <a.furieri a lqt.it>
Oggetto: Re: [Gfoss] Il PCN non finisce mai di "stupirmi"
A: gfoss a faunalia.it
Data: Martedì 15 giugno 2010, 16:14
On Tue, 15 Jun 2010 14:44:40 +0200,
Post by unknown
Chiedo scusa per il falso allarme.
Dietro mio invito Maurizio Napolitano ha fatto
complementi, perchè Maurizio è stato veramente
solerte e velocissimo :-)
tuttavia rimangono un paio di punti abbastanza "dubbi"
provo a riassumere a beneficio di tutti.
a) MinAmbiente ha realizzato una serie di tools
[Java] partendo da una variegata panoplia
di
svariati packages open source. la URL è
http://www.pcn.minambiente.it/PCN/adbtoolbox.php?lan=it
b) come potete vedere, sulla home page non vi
è cenno del fatto che si tratta di SW
solo quando si installa l'eseguibile
appare un
messaggio che avverte che è rilasciato
sotto GPLv2
c) per installare il sw [windows only], occorre registrarsi
e quindi generare un codice di
attivazione.
d) i sorgenti parrebbero disponibili, anche se
secondo
Maurizio l'installer WinOz contiene un
README,
-------
Questo software viene distribuito con licenza GPL 2.
(Il testo integrale della GPL, in inglese, è disponibile a
questo
indirizzo internet http://www.gnu.org/licenses/gpl-2.0.html).
In conformità a questo tipo di licenza chi volesse una
copia dei
codici sorgenti, può richiederli contattando il
Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e
del Mare
tramite il seguente indirizzo e-mail: pcn a minambiente.it
--------
d) alcuni dei src sviluppati ad hoc non riportano
in testa il classico 'boilerplate' con le
clausole
di licenza
e) parrebbe che nella distribuzione src manchino
del tutto i file di build, le note
relative alle
dipendenze, alla licenza etc etc
================
- l'impressione generale è che si tratta di una
distribuzione fatta in modo poco professionale,
probabilmente da parte di chi è assolutamente
a digiuno di usi e costumi vigenti nel mondo o.s.
ma mi sembra di vedere in tutto questo della
"sana ignoranza ruspante", piuttosto che della
"malafede dolosa".
- non saprei dire se richiedere una registrazione ed un
codice di attivazione sia compatibile con la GPLv2
a lume di naso pare una bestialità enorme ... ma
gradirei un parere "legalmente motivato" sul punto
- rendere disponibili gli eseguibili solo per WinOz
è sicuramente "antipatico", ma non implica nessuna
violazione: la GPL impone di distribuire il codice
sorgente, ma non impone nessun obbligo per quanto
riguarda gli eseguibili.
- rilasciare il codice sorgente previa richiesta via
mail è sicuramente "roba da far ridere i polli".
ma se poi effettivamente li danno a tutti coloro
che ne fanno richiesta ... non mi pare che la
GPL impone modalità specifiche sul "come"
rendere pubblicamente disponibili i sorgenti
insomma, sono graditi ulteriori pareri da parte di
chi sicuramente ne capisce più di me
Ciao Sandro
_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
Gfoss a faunalia.it
http://lists.faunalia.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a
tutti.
I messaggi di questa lista non rispecchiano
necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
440 iscritti al 15.3.2010
unknown
2010-06-15 15:49:25 UTC
Permalink
Grazie mille per il report, dettagliato e molto interessante.
Mi pare chiaro che l'approccio adottato da chi ha sviluppato quel sw e' molto
distante dalla logica del software libero ed open source. Infatti ne' il ministero ha
utilizzato appieno i vantaggi di lavorare con FOSS, ne' tantomeno la comunita' ne ha
tratto vantaggio. Questo vale, ed e' un problema, anche *se* le licenze fossero
rispettate.
Credo ci sia da lavorare, soprattutto su un piano culturale, ma che i vantaggi siano
evidenti.
Domanda: ci sono altri GFOSS utilizzati e distribuiti dal ministero (a parte
ovviamente mapserver, che curiosamente usano su windows)?
Saluti.
--
Paolo Cavallini: http://www.faunalia.it/pc
unknown
2010-06-15 16:41:15 UTC
Permalink
Post by unknown
Domanda: ci sono altri GFOSS utilizzati e distribuiti dal ministero (a parte
ovviamente mapserver, che curiosamente usano su windows)?
Saluti.
altri liberi no, pero' sarebbe bello che il software "Ambiente Italia 3D"

che sembra funzionare meglio di google earth
vd:
http://www.pubblicaamministrazione.net/governance/news/1035/mappe-3d-il-ministero-meglio-di-google-earth.html

sia disponibile per tutti i sistemi operativi e con una licenza aperta.

Chiaramente il download e' permesso solo agli utenti registrati.
Continue reading on narkive:
Loading...